Skip to content

Lunga vita alle gomme con gli pneumatici ricostruiti

by on April 26, 2013

pneumatici ricostruitiNegli ultimi anni si parla spesso di pneumatici ricostruiti. Ma di cosa si tratta precisamente? Sono pneumatici il cui battistrada sottoposto a usura è stato rimosso e sostituito con nuovo materiale, compatibile con l’originale. La materia viene fornita da pneumatici usati, Mentre la struttura di base degli pneumatici ricostruiti è intatta.

La ricostruzione risulta fattibile per il fatto che la struttura portante ha di solito vita più lunga del battistrada. In seguito al controllo di centratura ed equilibratura, gli pneumatici ricostruiti sono soggetti alla vulcanizzazione, processo attraverso il quale le parti vecchie e quelle nuove vengono fuse. I controlli finali concludono il processo di produzione.

Gli pneumatici ricostruiti vengono impiegati soprattutto nell’ambito del trasporto aereo e in quello stradale pesante, me negli ultimi anni sempre più automobilisti si rivolgono a questa alternativa. Tuttavia, mentre gli pneumatici dei veicoli pesanti possono venire ricostruiti fino a 3 volte, nel caso delle normali automobili questo è possibile solo una volta.

Secondo le norme ufficiali il danno per logoramento negli pneumatici relativi a veicoli che appartengono all classe di velocità H (120 km/h) compresa può essere ricostruito senza che vi siano ripercussioni sulla velocità, ossia senza declassamento; mentre gli pneumatici ricostruiti di classi superiori (per esempio la classe V con 240 km/h) caleranno di una categoria.

From → Automotive

Comments are closed.

%d bloggers like this: